Browsing Category

Apple

Apple, Guide

Come salvare le foto dell’iPhone direttamente su un disco rigido esterno dal Mac

gennaio 2, 2018

Ti stai chiedendo come poter salvare le foto dell’iPhone su un disco rigido esterno? Usando Image Capture puoi automatizzare e accelerare questa operazione!

Se fai molte foto con il tuo iPhone, sai che occupano molto spazio sul tuo telefono e nel tuo account iCloud. Salvare le tue foto su un disco rigido esterno non solo ti permetterà di liberare spazio sul tuo iPhone, ma ti darà anche un posto sicuro in cui salvare le tue foto nel caso in cui le perdessi. Anche il backup dei dati è una buona cosa!

Invece di trasferire le tue foto dal tuo iPhone al tuo Mac e poi trasferire quelle foto dal tuo Mac al tuo disco rigido esterno, puoi automatizzare il processo usando Image Capture sul tuo Mac.

Come salvare le foto dell’iPhone direttamente su un disco rigido esterno su Mac

  1. Collega il tuo disco rigido esterno al tuo Mac.
  2. Collega il tuo iPhone al tuo Mac. Assicurati di selezionare “consenti” sul computer se non lo hai già fatto.
  3. Avvia Image Capture da Launchpad.
  4. Clicca sul tuo iPhone nella barra laterale.
  5. Usa la scorciatoia da tastiera Comand – A per selezionare tutte le foto. In alternativa, puoi selezionare le foto individualmente.
  6. Fai clic sull hard-disk  di destinazione che vuoi utilizzare dal menu a discesa.
  7. Fare clic su Altro dall’elenco di opzioni.
  8. Clicca sul tuo disco rigido esterno.
  9. Fai clic su Scegli.
  10. Fai clic su Importa.

Ora, le tue foto verranno trasferite dal tuo iPhone sul tuo disco rigido esterno. Questo richiederà probabilmente alcuni minuti e se hai molte foto, potrebbe richiedere più tempo.

Apple, Guide

Come utilizzare Apple Watch con Android

luglio 30, 2017

Gli utenti Android possono ottenere il massimo dal smartwatch di Apple?

Se si sta chiedendo se è possibile utilizzare una Apple Watch con il tuo telefono Android, non è possibile. Detto questo, se stai per morire per usare una Apple Watch perché la scelta per gli smartwatch di Android non è esattamente entusiasmante, hai due opzioni.

Ecco cosa puoi fare.

Passare a iPhone

Questo può sembrare ovvio e fuori discussione, ma hey, iPhones rivale alcune delle migliori navi Android con le specifiche meno impressionanti, perché Apple fa di più con meno. L’iPhone è anche in procinto di essere più Android-come. Per quanto i puristi odiano di ammetterlo, Apple sta lentamente aprendo iOS per una maggiore personalizzabilità e un maggiore controllo sulla tua esperienza.

Se sei stato sulla recinzione di recente, puoi considerare un interruttore per abbracciare l’ecosistema di Apple.

Prendi un iPhone usato / ricondizionato

Se non si desidera passare all’iPhone, ma si desidera ancora sperimentare l’Apple Watch, è possibile prelevare un modello più vecchio o un iPhone rinnovato a buon mercato. Questo ti consente comunque di sperimentare Apple Watch e puoi anche sincronizzare le tue applicazioni Google con l’iPhone in modo da ricevere avvisi Gmail sul tuo Watch e puoi anche giocare a Pokémon Go e utilizzare WhatsApp per sincronizzare tutti i tuoi programmi I tuoi testi tra i due telefoni.

Sincronizza con un iPhone di un amico

Può sembrare strano, ma se non sei in gamma Bluetooth, non riceverai avvisi di testo o qualcosa di simile, quindi perché non sincronizzare la tua Apple Watch con un amico o un coniuge Apple Watch? Puoi ancora fare tonnellate su Wi-Fi, come gli allenamenti delle tracce, monitorare la frequenza cardiaca, utilizzare Maps, controllare il tempo, giocare a Pokémon Go e molto altro ancora. Sincronizza ora la tua Apple Watch con l’iPhone per gli aggiornamenti e cosa, e sei brava a andare.

Riceverai anche avvisi iMessage quando collegati a Wi-Fi, in modo che il proprietario dell’iPhone desideri disattivare iMessage se non ti vogliono leggere la propria attività.

Cerca uno smartwatch Android

Sono tornato all’iPhone per un po ‘di tempo quando l’iPhone 7 è uscito perché ero entusiasta della Apple Watch Series 2. Ho usato per circa un mese e poi tenuto dimenticato di indossarlo e mantenerlo caricato, e l’iPhone presto perso Il suo lustro. Qui sono di nuovo su Android, e non tornerò questa volta. Quindi, se voglio un smartwatch, sarà Android Wear o Samsung.

Se stai cercando un smartwatch Android che è altrettanto funzionale come Apple Watch, potresti essere fortemente pressato, ma avrai grandi esperienze con alcune delle opzioni top-of-the-line.

  • Apple

    Come escludere i file dal backup di Time Machine

    gennaio 11, 2017

    A volte non si vuole che Time Machine esegua il backup di alcuni file. Ecco come fare.

    Time Machine, applicazione di backup integrato nel sistema operativo di Apple, è piuttosto intelligente sul capire cosa salvare e cosa non salvare del vostro Mac. OS X di default esclude un sacco di file da Time Machine di Apple di cui il Mac non ha bisogno per funzionare dopo il ripristino da un backup. Però per rendere più veloce tale procedura si possono eliminare file dalla lista di Backup. Potrebbe trattarsi di file di grandi dimensioni, di file temporanei occupano solo spazio inutilmente, o file privati ​​che non si desidera vengano duplicati. In qualsiasi caso, con un paio di modifiche semplici, è possibile eliminare alcuni file e rendere più veloce tale procedura e far occupare meno spazio sulla Time Machine.

    Se volete dare un’ occhiata all’elenco delle esclusioni dal Backup di Time Machine vi basterà recarvi nella seguente cartella e aprire il file .plist

    /System/Library/CoreServices/backupd.bundle/Contents/Resources/StdExclusions.plist

    (È possibile copiare questo testo, andare al Finder, fare clic sul menu Vai, selezionare Vai alla cartella e incollare tale testo.)

    Ma ci sono altre situazioni in cui si vorrebbe escludere determinati file da sottoporre al backup da Time Machine. Ad esempio la cartella sincronizzata con Dropbox o Drive. Il mio attuale Dropbox ha più di 10 GB di file al suo interno e visto che si trovano sul Cloud non serve che siano inclusi nel backup.

    Un altro caso in cui escludere i file sono ad esempio film o serie tv che si scarica per guardarli a piacimento e visto che occupano dai 100MB fino a qualche giga per film è meglio tenerli su delle chiavette USB o su un Hard Disk esterno.

    Come escludere i file da Time Machine

    Tenere premuto il tasto di comando e digitare la barra spaziatrice per far apparire Spotlight.

    Digitare Time Machine e aprire le preferenze di sistema (non l’applicazione).

    Fare clic sul pulsante Opzioni … nell’angolo in basso a destra nella schermata di Time Machine.

    Fare clic sul pulsante più (+) poi passare alla cartella che si desidera escludere. Fare clic sul pulsante Escludi.

    Fare clic su Salva.

    Time Machine vi dirà esattamente quanto megabyte si sta risparmiando, e tenterà di stimare le dimensioni di un backup completo con le esclusioni in atto.

  • Apple

    Come aprire le applicazioni di sviluppatori non identificati su MacOS Sierra

    gennaio 5, 2017

    Il sistema di sicurezza di Apple ha una caratteristica che limita il tipo di applicazioni che possono essere scaricati su un Mac. Per impostazione predefinita tale funzione permette solo di scaricare applicazioni da App Store. È possibile modificare le impostazioni per consentire i download da App Store e dagli sviluppatori certificati, che sarebbero gli sviluppatori che hanno ottenuto un certificato da Apple.

    In passato questa impostazione era usata per usato per permettere di installare qualsiasi tipo di app anche da sviluppatori non certificati, ma Apple ha rimosso tale opzione in MacOS Sierra. Così, ora, si deve confermare il permesso ad ogni singola applicazione, proveniente da uno sviluppatore non identificato, quando si tenta di aprirne una.

    Ma c’è un modo per tornare alle impostazioni precedenti di sicurezza, che consentono di scaricare le applicazioni da qualsiasi parte, utilizzando il terminale.

    Come aprire un app da uno sviluppatore non identificato

    È possibile eseguire applicazioni che hai scaricato direttamente da Internet che provengono da sviluppatori che non sono registrati con Apple semplicemente cliccando OK quando si apre un’applicazione.

    • Dopo aver scaricato un app da uno sviluppatore non identificato, trascinarlo nella cartella Applicazioni.
    • Quindi trascinare la nuova applicazione nella cartella Applicazioni
    • Selezionare l’applicazione.
    • Fare clic su Apri.
    • Fare clic su Apri per confermare che si desidera completare l’azione.
    • Selezionare l’applicazione, quindi fare clic con il tasto destro, e poi selezionare Apri

    Facendo questa procedura d’ora in poi tale applicazione si avvierà senza richiedere nuovamente il permesso.

    Come ripristinare l’impostazione “Dovunque” in Sicurezza e Privacy

    Se il pensiero di dover ogni volta effettuare l’operazione sopra descritta sembra arduo puoi reimpostare la possibilità di aprire le applicazioni scaricate da Dovunque. Tutto ciò che serve è una linea di comando da scrivere nel terminale. Questa procedura comporta qualche rischio per il vostro computer quindi non ci assumiamo nessuna responsabilità per danni al vostro Mac.

    • Chiudere Preferenze di Sistema sul vostro Mac.
    • Apri Terminale.
    • Digitare il seguente comando:

      sudo spctl –master-disable

    • Premere Invio sulla tastiera.
    • Inserire la password di amministratore.
    • Premere Invio sulla tastiera.

    L’impostazione “Dovunque” è stato ripristinato e sarà inoltre selezionata come impostazione predefinita. È possibile confermare le modifiche aprendo Preferenze di Sistema e selezionando Sicurezza e Privacy.

    Apple

    Come eseguire il backup del Mac con Time Machine

    gennaio 4, 2017

    Time Machine è un software di backup integrato direttamente nel Mac.
    Questa funzionalità è stata introdotta con OS X 10.5 Leopard ed è tuttora presente. Se non lo hai mai usato, Time Machine è uno dei modi più semplici per eseguire il backup del Mac, ed è ottimo per il recupero di singoli file che hai eliminato o per ripristinare l’intero disco rigido in caso di una “catastrofe”.

    Come funziona Time Machine?

    Time Machine funziona con qualsiasi disco rigido collegato al computer tramite USB, FireWire o Thunderbolt; supporta inoltre Time Capsule di Apple e dischi di backup collegati in rete, a condizione che i dischi supportano Apple File Protocol (AFP) in poche parole la condivisione di file. Appena si collega un disco rigido al Mac è possibile utilizzarlo per effettuare i backup di Time Machine.

    Quando si abilita tale funzione, il software di backup di Apple provvederà ad intervalli di tempo variabili a creare delle copie di tutti i file e cataloghi presenti sul disco del Mac e a spostarle sul disco rigido esterno che avete collegato o alla Time Capsule collegata alla rete. Si può eseguire il backup dell’intero contenuto del disco rigido ad intervalli orari, giornalieri o settimanali; quando l’unità sarà piena, Time Machine, provvederà a eliminare i backup più vecchi e sostituirli con versioni più recenti.

    Questo processo è molto meglio rispetto al copiare i dati sul cloud o clonare l’intero disco di sistema in un disco rigido esterno, visto che non c’è bisogno di ripristinare il disco rigido completo se si perde un solo file, quindi si possono recuperare singole immagini, cartelle o progetti dal suo backup a grazie al suo sistema di copie temporali a strati.

    Se utilizzi OS X Yosemite o una versione successiva su un computer portatile attivando Time Machine, potrai anche ottenere automaticamente una funzione chiamata snapshot locale; questo permetterà al tuo computer portatile di eseguire il backup una volta al giorno (o una volta alla settimana), mentre si è lontani dal disco di Time Machine.

    Per utilizzare gli snapshot locali si andrà ad utilizzare un po ‘del disco rigido di sistema, ma se lo spazio su quest’ultimo iniziasse a scarseggiare saranno eliminati automaticamente i vecchi backup in modo da avere almeno il 20 per cento di spazio libero sul disco rigido.

    Posso escludere i dati dal mio backup?

    Sì. In Preferenze di Sistema> Time Machine, fari clic sul pulsante Opzioni per selezionare tutti i file che non dovranno essere sottoposti al backup.

    Come abilitare macchina backup di Time sul vostro Mac

    • Seleziona Preferenze di Sistema dal menu Apple.
    • Scegli l’icona di Time Machine.
    • Fai clic su Seleziona disco di backup.
    • Seleziona il disco che desideri venga utilizzato come disco di backup di Time Machine.

    Controlla che sia selezionata l’opzione esegui backup automaticamente così da consentire al sistema di creare i backup del Mac automaticamente ad intervalli prestabiliti.

    Come ripristinare i file da un backup di Time Machine

    • Seleziona Preferenze di Sistema dal menu Apple.
    • Scegli l’icona di Time Machine.
    • Seleziona la casella accanto a Mostra Time Machine nella barra dei menu.
    • Fai clic su Inserisci Time Machine dopo aver fatto clic sull’icona di Time Machine nella barra dei menu.
    • Trova il file o la cartella che vuoi ripristinare e fare clic su Ripristina.

    Time Machine automaticamente copierà automaticamente il vecchio file nella posizione originale sul disco rigido.

    Come ripristinare il disco rigido da un backup di Time Machine

    Sia se stai avendo grossi problemi con il disco rigido del Mac o dopo l’acquisto di un nuovo Mac, Time Machine può aiutarti a portare il Mac ad uno stato precedente.

    • Accendi il Mac e tieni premuto il tasto Cmd + R per far partire la partizione MacOS Recovery. Il Mac dovrebbe avviarsi mostrando una schermata che dice MacOS Utilities.
    • Seleziona Ripristina da backup di Time Machine e fai clic su Continua.
    • Leggi le informazioni sulla pagina di ripristinare il sistema e fai clic su Continua.
    • Seleziona il backup di Time Machine e fai clic su Continua.
    • Seleziona il backup più recente del disco rigido e fai clic su Continua. Il Mac quindi ripristinerà il backup di Time Machine; una volta fatto si riavvierà automaticamente.

    Se hai dovuto sostituire il disco rigido con uno nuovo vuoto, il Mac non sarà in grado di fare il boot dalla partizione MacOS Recovery. Ma non temere, è possibile recuperare direttamente dal disco di backup di Time Machine, basta tenere premuto il tasto Opzione all’ avvio del Mac; da qui sarai in grado di selezionare il disco di backup di Time Machine come unità di avvio, e procedere al ripristino direttamente da lì.

    Apple

    Come trasferire i dati dal vecchio iPhone al nuovo iPhone 7

    dicembre 30, 2016

    Qual è il miglior modo e il più semplice per trasferire tutti i dati dal vostro vecchio iPhone al vostro  nuovo  iPhone 7? Segui la guida .

    Quando comprate il vostro nuovo iPhone 7 lucido o opaco, sarà necessario spostare tutti i vecchi dati al vostro nuovo account. Sia che si stia utilizzando iTunes un cavo, o  iCloud e Internet, la prima cosa che dovete fare è eseguire il backup del vecchio iPhone, quindi ripristinare tutto per il vostro nuovo iPhone. Il processo è semplice, ma io vi guiderò attraverso ogni passo del procedimento!


    Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iTunes

    Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iCloud

    Come trasferire i dati al nuovo iPhone da un vecchio Android, Windows, o smartphone Blackberry

    Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iTunes


    Qui è l’affare: Se si effettua un backup criptato del vostro vecchio iPhone utilizzando iTunes, quindi ripristinare il vostro nuovo iPhone, saranno riportate la maggior parte – se non tutte – le informazioni sulle password con esso. Questo ti risparmierà un sacco di tempo e fatica sempre impostando il backup.


    Si ha bisogno di un cavo lighting USB (o 30 pin dock a USB se si dispone di un iPhone 4s o precedente), e ci si può comunque avere applicazioni di ri-scaricare – App Store ti dà versioni leggermente differenti per ciascun dispositivo, ottimizzato per funzionare meglio su quell’ hardware specifico – ma nel complesso  trovo che sia molto più veloce.

    • Assicurarsi che si stia usando la versione più recente di iTunes.
    • Collegare il vecchio iPhone al Mac o PC Windows.
    • Lanciare iTunes.
    • Fare clic sull’icona iPhone nella barra dei menu quando viene visualizzato.
    • Fare clic su Back Up Now.
    • Cliccare su Encrypt backup e aggiungere una password.
    • Saltare applicazioni di backup, se richiesto. (Che sarà probabilmente ri-download in ogni caso.)
    • Scollegare il vecchio iPhone quando fatto.
    • Spegnere il vecchio iPhone.
    • Prendete la carta SIM dal vostro vecchio iPhone. 
    • Attendere che il backup sia completato prima di procedere.
    • Mettere la scheda SIM nel nuovo iPhone.
    • Accendere il nuovo iPhone.
    • Collegare il nuovo iPhone al Mac o PC Windows.
    • Far scorrere per impostare sul vostro iPhone.
    • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
    • Selezionare Ripristina da backup di iTunes.
    • Su iTunes sul tuo Mac o PC Windows, selezionare Ripristina da questo backup.
    • Scegliere il tuo backup recente dalla lista.
    • Inserire la tua password se il backup è stato crittografato.

    Mantenere l’ iPhone collegato a iTunes fino a quando il trasferimento è completo, e il Wi-Fi fino a quando tutti i re-download sono completi. A seconda della quantità di dati si devono ri-scaricare, tra cui musica e applicazioni, potrebbe richiedere un po ‘.

    Il vostro iPhone potrebbe surriscaldarsi notevolmente, e potrebbe consumare molta batteria per le prime ore o anche un giorno o per le radio di lavoro e l’indicizzazione Spotlight sistema di ricerca. Basta lasciarlo finire.

    Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iCloud

    Se si utilizza il servizio online di Apple, iCloud, per eseguire il backup iPhone, quindi è possibile trasferire tutti i dati su modalità wireless. A seconda di quando è stato l’ultimo backup, tuttavia, si potrebbe scegliere di avviare manualmente un backup prima di effettuare un trasferimento. Sarà così garantito che sia tutto il più aggiornato possibile.

    • Prendere il vecchio iPhone.
    • Assicurarsi che l’ iPhone o iPad sia collegato al Wi-Fi. (Collegare alla presa della corrente l’iPhone prima di effettuare il prossimo passaggio).
    • Impostazioni di avvio dalla schermata Home.
    • Toccare iCloud.
    • Toccare Backup.
    • Toccare Back Up Now.


    Quando il backup è fatto, spegnere il vecchio iPhone.

    Prendere la carta SIM dal vecchio iPhone. (Se non si dispone di una nuova o separata scheda SIM per il nuovo telefono.)

    Attendere che il backup sia completato prima di procedere.

    • Mettere la scheda SIM nel nuovo iPhone. 
    • Accendere il nuovo iPhone.
    • Far scorrere per impostare.
    • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
    • Selezionare Ripristina da backup di iCloud.
    • Accedere all’account iCloud. (Il tuo ID Apple.)
    • Toccare Avanti.
    • Accettare i Termini e Condizioni e Confermare.
    • Scegliere il backup recente dalla lista.
    • Inserire la password iCloud quando e se richiesto.

    A seconda della quantità di dati si deve ri-scaricare, tra cui musica e applicazioni, potrebbe volerci un po’ per il trasferimento e per il completamento della procedura. Vi consigliamo caldamente di rimanere su Wi-Fi, per quanto possibile così da accelerare il procedimento.

    Durante questa fase l’iPhone potrebbe surriscaldarsi, e il livello della batteria potrebbe diminuire drasticamente. Non ti preoccupare, questo è dovuto all’utilizzo di internet e del processore che sta facendo gli straordinari per rimettere tutto a posto,.

    Come trasferire i dati al nuovo iPhone da un vecchio Android, Windows, o smartphone Blackberry

    Se il tuo telefono ha a bordo Android, Windows Phone o BlackBerry, è possibile spostare alcuni dei tuoi dati, ma non è possibile trasferire le applicazioni.

    Come passare ad un iPhone da uno smartphone Android

    Come passare ad un iPhone da un Windows Phone

    Come passare ad un iPhone da BlackBerry

    Altre domande circa il trasferimento dei dati?

    In caso di problemi, o qualsiasi altra domanda sul trasferimento dei dati al nuovo iPhone, scrivilo nei commenti.

    Apple

    Quale macbook pro scegliere? CPU, RAM o Scheda video?

    dicembre 26, 2016

    Se volete acquistare un macbook pro avrete notato che ci sono diverse configurazioni, e se non sapete da dove iniziare questo è l’articolo giusto per capire quale macbook pro scegliere.

    Innanzitutto i macbook pro si differenziano tra loro per la grandezza dello schermo, le diagonali che potete scegliere sono 2, o da 13 o da 15 pollici.

    Per la scelta della grandezza del display vi consigliamo di pensare alle vostre esigenze, se siete sempre in viaggio, portate sempre con voi il vostro pc o cercate una grande portabilità e un peso ridotto vi consigliamo di scegliere la versione da 13 pollici.

    La versione da 15 pollice potrebbe tornare più utile a utenti più esperti che necessitano di una potenza grafica maggiore, infatti solo sulla versione da 15 pollici è disponibile una scheda grafica  dedicata la AMD Radeon R9 M370X con 2 GB di memoria GDDR5.

    Quale macbook pro scegliere, confronto versioni da 13 pollici:

    CPU

    L’entry level per il macbook pro da 13 è un Intel Core i5 dual-core a 2,7GHz con Turbo Boost fino a 3,1GHz, aggiungendo 120€ avrete lo stesso processore overclockato di 0,2 GHz

    quindi un Intel Core i5 dual-core a 2,9GHz con Turbo Boost fino a 3,3GHz. Se invece necessitate di piu potenza di calcolo per 360€ in più potrete avere un Intel Core i7 dual-core a 3,1GHz, Turbo Boost fino a 3,4GHz. Consigliamo il processore i7 a chi ha davvero bisogno di un processore potente, se invece utilizzate il pc per le cose piu comuni come la navigazione internet, per contollare le mail e per creare semplici documenti di testo vi basterà tranquillamente il processore base.

    RAM

    Il macbook viene venduto con 8 GB di SDRAM LPDDR3 a 1866MHz, si può aumentare la RAM fino a 16 GB aggiungendo 240€. Questo potrebbe essere un investimento per il futuro, quando i programmi saranno piu pesanti e complessi e richiederanno una quantità maggiore di RAM.

    SCHEDA GRAFICA

    Per tutti i modelli da 13 pollici la scheda grafica è integrata (Intel Iris Graphics 6100) e non c’è la possibilità di avere una scheda grafica dedicata.

    MEMORIA DI MASSA

    La memoria di massa del macbook pro è una unita flash PCIe, il modello base ha 128 GB, ci sono altri 3 tagli di memoria: 256 GB, 512 GB e 1TB. I prezzi per le unità flash sono elevati circa 200€ per 128 GB in più. Consigliamo di ragionare bene sulla quantità di GB sia perchè i prezzi di apple non sono così economici sia perche ci sono altre soluzioni. Una soluzione efficace è acquistare un hard disk esterno dove conservare i file più pesanti, la velocità sarà minore rispetto a memorizzare tutto internamente al mac, ma con un hard disk usb 3.0 le velocità sono comunque elevate e i prezzi molto contenuti(qui potete trovare hd da 1TB a meno di 60 € http://www.amazon.it/Samsung-1TB-Hard-Disk-Esterno/dp/B008PABFX8/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1452009644&sr=8-1&keywords=hd+esterno+1tb). Se avete già acquistato un macbook pro e volete aumentare la memoria consultate la nostra guidaa questo link http://www.appsuper.it/come-cambiare-lssd-al-macbook-pro-retina/

    Quale macbook pro scegliere, confronto versioni da 15 pollici:

    CPU

    Per il modello da 15 pollici la configurazione base è equipaggiata con un Intel Core i7 quad-core a 2,2GHz, Turbo Boost fino a 3,4GHz . Aggiungendo 120€ si puo equipaggiare un Intel Core i7 quad-core a 2,5GHz, Turbo Boost fino a 3,7GHz e per il top di gamma un Intel Core i7 quad-core a 2,8GHz, Turbo Boost fino a 4,0GHz bisogna spendere 320€. Notare che cambiano le frequenze di funzionamento, ma essendo il processore i7 già molto potente alle basse frequenze vi consigliamo di valutare bene l’utilizzo che farete del mac prima di scegliere il processore che fa per voi.

    RAM

    Per il modello da 15 pollici la quantità di ram preinstallata è di 16 GB e non è espandibile.

    SCHEDA GRAFICA

    Per il macbook pro da 15 pollici nella sua versione base ( da 2299€ )  la scheda grafica è integrata: Intel Iris Pro Graphics. Se siete utenti più esperti e eseguite operazioni piu complesse come il fotoritocco o il montaggio video o la modellazzione 3D o semplicemente necessitate di una scheda grafica dedicata Apple offre una variante al modelllo base del macbook pro 15 che monta una  AMD Radeon R9 M370X con 2 GB di memoria GDDR5 il prezzo per questo modello parte dai 2849€.

    MEMORIA DI MASSA

    Il taglio più piccolo di memoria per la versione da 15 è di 256 GB, sono disponibili anche 512 GB aggiungendo 360€ oppure la configurazione con 1 TB di memoria per 900€ in più, come per il fratello minore da 13 una soluzione efficace è acquistare un hard disk esterno dove conservare i file più pesanti, la velocità sarà minore rispetto a memorizzare tutto internamente al mac, ma con un hard disk usb 3.0 le velocità sono comunque elevate e i prezzi molto contenuti(qui potete trovare hd da 1TB a meno di 60 € http://www.amazon.it/Samsung-1TB-Hard-Disk-Esterno/dp/B008PABFX8/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1452009644&sr=8-1&keywords=hd+esterno+1tb).

    Il consiglio di AppSuper per capire quale macbook pro scegliere è di analizzare bene i vostri usi e le vostre necessità, se utilizzate il pc per effettuare operazioni basilari (navigazione web, mail, stesura di documenti) la versione base vi soddisferà a pieno, se invece usate software molto pesanti o che richiedono una grande capacità di calcolo valutate la possibilità di effettuare un upgrade al processore e/o alla RAM.

    Apple

    Come trasferire i dati dal vecchio iPad al tuo nuovo iPad

    dicembre 26, 2016

    Hai appena acquistato un nuovo iPad Pro da 9,7 pollici? Forse l’iPad Pro da 12.9 pollici, o uno degli iPad Air o un iPad mini? Non importa quale modello del tablet di casa Apple si dispone, spostare i dati e le applicazioni da un vecchio iPad (o iPhone) è un gioco da ragazzi. Si può trasferire i propri dati anche da un vecchio tablet Android o da un Surface o Tablet PC se si sta utilizzando i servizi online di Google o di Microsoft. In entrambi i casi, il processo è semplice, seguite la nostra guida per effettuare tale operazione!

    Come trasferire i dati al nuovo iPad utilizzando iTunes

    Sia se che utilizzi iTunes o no per eseguire il backup del proprio iPad, se farai un backup criptato dei tuoi vecchi iPad utilizzando iTunes, è possibile ripristinare il nuovo iPad più velocemente salvando la maggior parte se non tutte i dati comprese le password.

    • Sarà necessario accedere a iTunes e collegare tramite cavo USB e seguire questi semplici passi:
    • Assicurarsi che sia installata la versione più recente di iTunes.
    • Collegare il vecchio iPad al Mac o PC Windows.
    • Lanciare iTunes.
    • Fare clic sull’icona iPad nella barra dei menu quando viene visualizzato.
    • Fare clic su Back Up Now.
    • Clicca su Encrypt backup

    Attendere che il backup sia completato prima di procedere.

    • Prendi il tuo nuovo iPad e collegarlo al tuo Mac o PC Windows.
    • Far scorrere per inizializzare il vostro iPad.
    • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
    • Selezionare Ripristina da backup di iTunes.
    • In iTunes sul tuo Mac o PC Windows, selezionare ** Ripristina da questo backup *.
    • Scegli il tuo backup recente dalla lista.
    • Se richiesto, inserire la password.
    • Attendere fino al completamento delle operazioni

    Come trasferire i dati al nuovo iPad utilizzando iCloud

    Se si utilizza il servizio online di Apple, iCloud, per eseguire il backup dell’iPad, è possibile trasferire tutti i dati in modalità wireless. A seconda di quando l’ultimo backup è stato eseguito bisognerà avviare manualmente un backup prima di effettuare il trasferimento. Questo garantirà che tutti i dati siano il più aggiornato possibile.

    • Prendi il tuo vecchio iPad.
    • Assicurarsi che sia collegato alla rete Wi-Fi. (Assicurarsi che sia in carica)
    • Selezionare Impostazioni dalla schermata Home.
    • Selezionare iCloud.
    • Selezionare Backup.
    • Selezionare Esegui Back Up Adesso.

    Attendere che il backup per completare prima di procedere.

    • Prendi il tuo nuovo iPad.
    • Far scorrere per impostare.
    • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
    • Selezionare Ripristina da backup di iCloud.
    • Accedi al tuo account iCloud. (Il tuo ID Apple.)
    • Seleziona Avanti.
    • Accettare i Termini e Condizioni e Conferma.
    • Scegli il tuo backup recente dalla lista.
    • Inserisci la tua password iCloud quando e se richiesto.

    A seconda della quantità di dati che sarà necessario scaricare, tra cui musica e applicazioni, potrebbe volerci un po’ di tempo per completare il trasferimento.