Archives

Android, Guide

I migliori braccialetti per il fitness del 2017

aprile 27, 2017

Si chiamano Smartband e sono dedicati a tutti quelli  (sportivi e non) che vogliono monitorare la loro attività fisica. Sono semplici braccialetti per il  fitness, utilizzati per tenere sotto controllo ogni funzione del nostro corpo, dalle ore di sonno al battito cardiaco. Sono comodi e pratici, funzionali  e dai prezzi molto variabili: ad un costo un po’ più alto, logicamente, vengono garantite tecnologie più evolute, ma si possono trovare in vendita anche whatch economici e allo stesso tempo qualitativamente validi. Per finire, si adattano ad ogni esigenza estetica. Non bisogna fare altro che indossarli.  

 

Gli smartband sono molto versatili e possono essere utilizzati da chiunque, ma la loro funzionalità è dedicata in particolare agli amanti dello sport. Oggi infatti, in una realtà in cui il benessere psicofisico sta diventando un’esigenza sempre più diffusa tra le persone, questi braccialetti fitness (o activity tracker) stanno acquistando un grandissimo successo, grazie alle loro molteplici funzionalità adatte ad ogni tipo di attività.

Usi e caratteristiche degli smartband variano a seconda della tipologia. Le principali funzionalità che offrono sono:

– il contapassi e contachilometri
– il monitoraggio della quantità e della qualità del
riposo notturno
–  le calorie bruciate
– il ritmo del battito cardiaco
– visualizzazione classica di
data e ora.


Si connettono facilmente a qualsiasi tipologia di smartphone, offrendo la possibilità di visualizzare le notifiche direttamente sul display.  Attraverso le relative applicazioni c’è la possibilità di salvare i risultati raggiunti sul proprio telefono in maniera permanente. E se nel frattempo cambi smartphone? Niente paura! leggi anche https://www.appsuper.it/ripristinare-le-applicazioni-le-impostazioni-del-telefono-android

Ma come fare per scegliere il fitband più adatto? Vediamo insieme quali sono i migliori Smartband del 2017 secondo le classifiche.  

 

Fitbit Charge Blaze

Il Fitbit Charge Blaze è sicuramente uno dei migliori fitness whatch oggi in commercio. Le sue ottime funzionalità  lo rendono la soluzione più azzeccata soprattutto per chi pratica sport a livello professionistico o cerca le migliori tecnologie per monitorare le sue prestazioni. Oltre al design elegante (disponibile in diversi colori) e al suo sistema intelligente, Fitbit Charge Blaze va oltre alle funzioni base degli smartband classici: esercizi guidati con SmartTrack, livello di respirazione controllato, tecnologia PurePulse e controllo musica dal display touch screen al alta risoluzione sono solo alcuni esempi. Il prezzo si aggira intorno ai 175€ circa.

Garmin Vivosmart HR

Restando sempre tra gli Smartband di fascia alta troviamo il Garmin Vivosmart HR, dotato di display touchscreen retroilluminato con tecnologia OLED e con il sistema Bluetooth che consente l’arrivo delle notifiche dallo Smartphone. Il sensore posto sul retro dello schermo rileva un precisa pulsazione dei battititi cardiaci e grazie alla funzione HR Broadcast possono essere condivisi e quindi controllati anche da altri strumenti Garmin. Vengono calcolati, con notevole utilità anche per chi lavora molto ad una scrivania, i passi e i minuti a riposo giornalieri. Impermeabile e ultra sensibile al tocco, il prezzo si aggira intorno ai 100 €.

Jawbone up 3   

Comodità e accuratezza dei dettagli sono sicuramente ciò che distinguono questo smartband, soprattutto dalle sue versioni precedenti. Si presenta molto leggero e versatile, completamente impermeabile e molto sensibile alla rilevazione del ritmo cardiaco notturno, in modo da avere una precisa descrizione della nostra fase del sonno, importante per regolare poi tutte le attività diurne. Le caratteristiche sono le stesse di quelle degli altri fitness tracker, ma presenta grandi livelli di precisione e una buona connettività con la relativa applicazione da scaricare sul proprio telefono, che non solo riporta tutti i dati che vengono ricavati ma possiede anche un programma di fitness personalizzato e consigli su misura per l’utente. Ha inoltre la possibilità di connettersi ad altre applicazioni come RunKeeper e MyFitnessPal e il costo sta attorno ai 50 €.

Samsung Gear Fit 2

Il Samsung Gear Fit 2 è stato votato come uno dei migliori fitness whatch sul mercato, anche se la durata della batteria non è tra le più durature. In compenso, è molto semplice da usare in quanto ritroviamo tutte le caratteristiche fondamentali (come GPS , collegamento con le cuffie, bluetooth 4.2, sensore battito, accelerometro, giroscopio e barometro) ma con prestazioni notevoli e modificabili per qualsiasi tipo di sport. Il display è luminoso e data, ora e notifiche sono facilmente leggibili grazie all’alta risoluzione. Completa il tutto la possibilità di personalizzarlo al massimo e di poter collegarlo a qualsiasi dispositivo Android 4.4 . Prezzo intorno ai 200 €. 

Polar Loop a360

Coloro che si allenano usando Polar Loop A 360 non rimangono di certo delusi: l’attività fisica ottimamente monitorata e la perfetta rilevazione del battito cardiaco sia a riposo che durante lo sport facilitano lo svolgimento degli esercizi di fitness, potendo tenere sempre sotto controllo risultati e progressi. L’Activity Guide infatti suggerisce diverse alternative per variare l’esercizio fisico e adeguare l’intensità al giusto livello di preparazione. Semplice e immediata sincronizzazione delle notifiche dallo smartphone e possibilità di tenere traccia dei miglioramenti attraverso un fitness test periodico presente sull’applicazione.  Anche qui è disponibile gratuitamente un coach virtuale e gratuito per programmare di volta in volta gli allenamenti sulla base di esercizi guidati. Si trova in vendita a circa 139 €.

Xiaomi Mi Band 2

A livello degli Smartband economici, questo è uno di quelli con le prestazioni migliori. Veloce, reattivo e preciso sono alcuni degli aggettivi che lo contraddistinguono, anche se in confronto ad altri il prezzo è molto più basso (intorno ai 30 € o anche meno). Possiede tutte le caratteristiche basilari dei fitness tracker ed è leggero e semplice da usare: ideale
per chi cerca un buon prodotto senza spendere grandi somme. Dall’app
Mi Fit si può decidere cosa mostrare sul display (passi, distanza, calorie, cardio, batteria), facendolo attivare con una semplice rotazione del polso. Il cinturino è regolabile e piuttosto sottile, cosa che, in generale per tutti i braccialetti fitness, è molto importante poiché dev’essere indossato con contanza e regolarità.

Guide

Come guadagnare con Instagram

marzo 23, 2017

Le nuove frontiere del Social Marketing da oggi possono farti diventare un potenziale imprenditore condividendo foto con i tuoi follower

 

INSTAGRAM È LA NUOVA PIATTAFORMA DI GUADAGNO

Negli ultimi anni Instagram ha conosciuto uno sviluppo sempre maggiore, al punto tale che un numero sempre più grande di utenti ne fa uso non solo come semplice social network ma anche come principale strumento per fare business.

Utilizzare Instagram è molto facile e molto d’impatto: sempre più ragazzi hanno visto crescere qui la loro fama e il loro profitto, arrivando anche ai migliaia di follower semplicemente utilizzando il loro smartphone. Non sono solo i personaggi famosi, quindi, coloro che vengono seguiti dalla maggior parte delle persone: per molti, il successo, è arrivato proprio grazie a Instagram.

Cosa si intende per Guadagno?
Attraverso Instagram si possono guadagnare anche fino a 1200 euro al mese. Com’è possibile? Il suo successo ha permesso infatti a molte persone di diventare giovani imprenditori, acquistando una notevole notorietà e riuscendo diventare un’occasione di “sfruttamento” da parte di molte aziende. Le aziende che si appoggiano ad Instagram per incrementare le proprie vendite sono infatti ora un grandissimo numero.

Come operano le Aziende su Instagram?
Oltre alla grande pubblicità che questa piattaforma permette di fare, sono gli utenti i veri protagonisti di questo grande meccanismo: i profili con migliaia di followers (di solito attorno ai 15 mila) seguiti da tantissime persone, sono di grande impatto tra il loro pubblico. Per questo motivo un’impresa è notevolmente interessata ad affidare a loro la pubblicità dei suoi prodotti, pagando anche grandi cifre! L’impatto che hanno i personaggi con moltissimi seguaci è infatti enorme: ciò crea una grandissima opportunità per un’azienda di affermare ancora di più il suo brand (marchio) e quindi di riuscire a vendere, facendoti pubblicare sulla tua bacheca il suo nome o i suoi articoli. 

Come si fa a fare marketing con Instagram?
Con una appropriata e adeguata strategia, anche tu potrai fare marketing attraverso questo social network. Ma ovviamente, non è così semplice. Innanzitutto, è necessario incrementare il numero dei propri seguaci. Ottenendo un certo rilievo tra coloro che sono interessati al tuo profilo, avrai l’opportunità non solo di farti conoscere dalle aziende, ma anche di fare da punto di rif
erimento per queste ultime. Potrai essere invitato a eventi, meeting e convegni importanti e diventare una figura di rilievo per coloro che sono interessati a pubblicizzare i loro prodotti attraverso il tuo profilo! 

 

GUADAGNARE CON INSTAGRAM: COME FARE?

Ma ora vediamo nel dettaglio come mettere in pratica tutto questo, con una guida passo per passo…

  1. BIOGRAFIA: chi sei?

Prima di tutto, devi farti conoscere. Nessuna azienda si affiderebbe ad una persona qualsiasi per vendere i propri prodotti, ed è quindi necessario che tu ti faccia conoscere. Il primo metodo per farti conoscere è la cosiddetta “biografia” (ovvero le tue informazioni personali) che viene posta sotto il tuo nome all’interno del tuo profilo. Questa ti permette di far capire agli altri chi sei e cosa fai, e di non rimanere una persona sconosciuta a chi non ti conosce! Questo è solo il primo passo per aumentare i tuoi follower… ma attenzione! La biografia deve essere impostata in un modo ben preciso.

  • LINGUA
    la tua biografia, se vuoi allargare i tuoi seguaci anche al resto del mondo, deve essere rigorosamente in inglese! Scrivendola in italiano toglierai la possibilità a chiunque non sappia questa lingua di poter capire qualcosa su di te. Perciò allarga le frontiere e fai in modo che tutti, anche dall’altra parte del mondo, possano entrare in contatto con te.
  • CONTENUTO
    Scrivi solo l’essenziale: da dove vieni, quanti anni hai e cosa fai nella vita o il settore di cui ti occupi. Tutto questo in poche parole, ma a condizione che siano chiare ed esaustive. Evita frasi lunghe e noiose o notizie inutili, indica solo ciò che è importante sapere di te. Se vuoi puoi anche arricchire le tue informazioni personali con alcuni emoji significativi riguardanti ciò che fai, in modo tale che risulti più d’impatto.
  • CONTATTI E SITO WEB
    Alla fine della biografia è molto utile indicare, inoltre, alcuni dei tuoi contatti, in modo da risultare ancora più visibile, per esempio mostrando il nome della tua pagina Facebook, del tuo blog o del tuo sito personale. Quest’ultimo è importante per crearti futuri clienti, perché tramite esso aumenterai l’affidabilità sulla tua persona e chiunque voglia contattarti potrà conoscerti non solo attraverso Instagram ma anche ottenendo informazioni più dettagliate.
  • LINK
    Instagram offre, anche se limitatamente, l’opportunità di inserire, alla fine della biografia, un unico link (collegamento), dal quale poter accedere direttamente a qualunque cosa tu desideri che i tuoi followers vedano. È importante saper sfruttare al meglio questo link, per poter mostrare immediatamente un qualsiasi contenuto ai tuoi visitatori (per esempio riguardo al tuo sito), che saranno ancora più incentivati a seguirti.
  1. CONTENUTI: Cosa pubblichi?

Il genere, il tipo e la qualità delle foto che pubblichi, come potrai notare, è fondamentale. In genere, i profili in cui vengono pubblicate foto a caso dallo smartphone, di bassa risoluzione e che ritraggono solo i cocktail del sabato sera o i selfie con gli amici, non riscuotono molto successo. Le foto che pubblichi devono essere d’impatto, distinguersi dalle altre e soprattutto suscitare interesse! Se gli utenti, guardando le tue foto, saranno colpiti dal tipo di immagini da te postate, allora saranno anche incentivati a cliccare il tasto “segui” vicino al tuo nome.

  • FOTO “A TEMA”
    Non scegliere foto qualsiasi. Focalizzati piuttosto su uno specifico “tema” o settore e sviluppa il tuo profilo seguendo quella traccia. Le immagini risulteranno nell’insieme molto più armoniche, aumentando l’efficacia che il tuo Instagram avrà su di te e sulla tua immagine. Non pubblicare foto di altri utenti né cerca di copiarli, sii originale e mai banale. E ricorda: imposta la modalità “profilo pubblico” delle impostazioni del tuo account! Tutti, in questo modo, potranno rimanere subito affascinati dalle tue immagini e decidere di seguirti.
  • #HASHTAG
    Gli hashtag (“etichette” che facilitano le ricerche tematiche) sono di fondamentale importanza per far conoscere a sempre più persone le tue foto. Contrassegnati dal simbolo “#”, consentono di aggregare più immagini in un’unica ricerca: ecco perché è importante che il tuo profilo sia più o meno omogeneo e che tutte le tue foto abbiano molti hashtag, in modo che abbiano molte etichette e che siano quindi facilmente reperibili si Instagram. Gli hashtag vanno inseriti all’interno del primo commento, meglio se in inglese e devono essere almeno 15 o 20 perché siano utili.
  • FREQUENZA
    È inutile avere delle foto bellissime e pubblicarle una volta ogni due mesi. Devi essere costante! I tuoi follower ti seguono proprio perché amano guardare le tue foto… e, al contrario, potrebbero smettere di farlo se notano che non vedono mai scorrere nulla di tuo sulla home. Frequenza consigliata: ogni 3 ore circa! Usa anche Instagram stories, che è diventato un canale utilissimo per far sapere a tutti ciò che fai e per farti conoscere.
  1. TECNICHE DI GUADAGNO: S4S e P4S

Cosa sono? Sono due modalità che consentono di aumentare in modo graduale i tuoi seguaci e di moltiplicare decine, se non centinaia, di volte in più la tua visibilità. Guadagnare con Instagram infatti non è così semplice. Solo creandoti una rete sempre più grande di follower vedrai crescere le tue possibilità di guadagno!

  • S4S
    Si chiamano Shout-out For Shout-out e consistono, in accordo tra due utenti, di postare una foto del profilo dell’altra persona sulla propria bacheca, e l’altro farà la stessa cosa. Si crea così uno scambio di immagini in cui viene consigliato di seguire il profilo della persona alla quale appartiene quella foto. Immediatamente, un grandissimo numero di persone visiteranno i profili e decideranno di seguirli! Questa è sicuramente una tecnica che aumenta i follower in modo esponenziale, anche migliaia, ma funziona solamente con i profili che hanno già almeno 10 mila followers… e per chi è ancora agli inizi invece? Nessun pericolo!
  • P4S
    Un’altra opportunità per aumentare i follower sono i Pay for Shout-out, adatti a tutti quelli che vogliono iniziare a farsi conoscere, senza fare troppa fatica e in tempi abbastanza brevi. La modalità è simile a quella degli S4S, solo che sarai a tu che dovrai pagare un utente con migliaia di follower perché pubblichi, sul suo profilo, una tua foto incentivandoti a seguirti.

Coloro che vendono i propri P4S in genere hanno profili con almeno 50 mila followers e il prezzo parte da 20/ 30 € fino ad arrivare anche a 800 € a foto (profili con 1 milione di follower). Vale la pena fare quersto investimento iniziale? Decisamente si. I tuoi follower aumenteranno in poco tempo, dopodiché potrai anche tu iniziare a vendere i tuoi P4S… e cominciare a guadagnare!

 

         4. IL GUADAGNO EFFETTIVO

Parliamo di numeri: dopo aver aumentato i tuoi follower di almeno 3/ 4/ 5 volte o anche di più con le modalità che ti abbiamo spiegato all’inizio e diventando un “personaggio pubblico”, potrai guadagnare sia attraveso i pagamenti che le aziende ti offriranno per sponsorizzare il loro brand (dai 100/200 € a salire), sia vendendo i tuoi P4S: puoi partire da un prezzo basso all’inizio per arrivare anche a 400 €, se sarai bravo e riuscirai a fare successo! Vendendo anche solo 3 foto ai tuoi follower arriveresti già a 1200 ! Non male direi, giusto?

 

Puoi anche aiutarti con KIK che è l’applicazione che aiuta i profili Instagram a guadagnare attraverso community o altri utenti intenzionati a vendere e a comprare.

 

Ora non ti resta che provare… ed imboccare la strada del successo!