Archives

Apple, Guide

Come salvare le foto dell’iPhone direttamente su un disco rigido esterno dal Mac

gennaio 2, 2018

Ti stai chiedendo come poter salvare le foto dell’iPhone su un disco rigido esterno? Usando Image Capture puoi automatizzare e accelerare questa operazione!

Se fai molte foto con il tuo iPhone, sai che occupano molto spazio sul tuo telefono e nel tuo account iCloud. Salvare le tue foto su un disco rigido esterno non solo ti permetterà di liberare spazio sul tuo iPhone, ma ti darà anche un posto sicuro in cui salvare le tue foto nel caso in cui le perdessi. Anche il backup dei dati è una buona cosa!

Invece di trasferire le tue foto dal tuo iPhone al tuo Mac e poi trasferire quelle foto dal tuo Mac al tuo disco rigido esterno, puoi automatizzare il processo usando Image Capture sul tuo Mac.

Come salvare le foto dell’iPhone direttamente su un disco rigido esterno su Mac

  1. Collega il tuo disco rigido esterno al tuo Mac.
  2. Collega il tuo iPhone al tuo Mac. Assicurati di selezionare “consenti” sul computer se non lo hai già fatto.
  3. Avvia Image Capture da Launchpad.
  4. Clicca sul tuo iPhone nella barra laterale.
  5. Usa la scorciatoia da tastiera Comand – A per selezionare tutte le foto. In alternativa, puoi selezionare le foto individualmente.
  6. Fai clic sull hard-disk  di destinazione che vuoi utilizzare dal menu a discesa.
  7. Fare clic su Altro dall’elenco di opzioni.
  8. Clicca sul tuo disco rigido esterno.
  9. Fai clic su Scegli.
  10. Fai clic su Importa.

Ora, le tue foto verranno trasferite dal tuo iPhone sul tuo disco rigido esterno. Questo richiederà probabilmente alcuni minuti e se hai molte foto, potrebbe richiedere più tempo.

Apple, Guide

Come utilizzare Apple Watch con Android

luglio 30, 2017

Gli utenti Android possono ottenere il massimo dal smartwatch di Apple?

Se si sta chiedendo se è possibile utilizzare una Apple Watch con il tuo telefono Android, non è possibile. Detto questo, se stai per morire per usare una Apple Watch perché la scelta per gli smartwatch di Android non è esattamente entusiasmante, hai due opzioni.

Ecco cosa puoi fare.

Passare a iPhone

Questo può sembrare ovvio e fuori discussione, ma hey, iPhones rivale alcune delle migliori navi Android con le specifiche meno impressionanti, perché Apple fa di più con meno. L’iPhone è anche in procinto di essere più Android-come. Per quanto i puristi odiano di ammetterlo, Apple sta lentamente aprendo iOS per una maggiore personalizzabilità e un maggiore controllo sulla tua esperienza.

Se sei stato sulla recinzione di recente, puoi considerare un interruttore per abbracciare l’ecosistema di Apple.

Prendi un iPhone usato / ricondizionato

Se non si desidera passare all’iPhone, ma si desidera ancora sperimentare l’Apple Watch, è possibile prelevare un modello più vecchio o un iPhone rinnovato a buon mercato. Questo ti consente comunque di sperimentare Apple Watch e puoi anche sincronizzare le tue applicazioni Google con l’iPhone in modo da ricevere avvisi Gmail sul tuo Watch e puoi anche giocare a Pokémon Go e utilizzare WhatsApp per sincronizzare tutti i tuoi programmi I tuoi testi tra i due telefoni.

Sincronizza con un iPhone di un amico

Può sembrare strano, ma se non sei in gamma Bluetooth, non riceverai avvisi di testo o qualcosa di simile, quindi perché non sincronizzare la tua Apple Watch con un amico o un coniuge Apple Watch? Puoi ancora fare tonnellate su Wi-Fi, come gli allenamenti delle tracce, monitorare la frequenza cardiaca, utilizzare Maps, controllare il tempo, giocare a Pokémon Go e molto altro ancora. Sincronizza ora la tua Apple Watch con l’iPhone per gli aggiornamenti e cosa, e sei brava a andare.

Riceverai anche avvisi iMessage quando collegati a Wi-Fi, in modo che il proprietario dell’iPhone desideri disattivare iMessage se non ti vogliono leggere la propria attività.

Cerca uno smartwatch Android

Sono tornato all’iPhone per un po ‘di tempo quando l’iPhone 7 è uscito perché ero entusiasta della Apple Watch Series 2. Ho usato per circa un mese e poi tenuto dimenticato di indossarlo e mantenerlo caricato, e l’iPhone presto perso Il suo lustro. Qui sono di nuovo su Android, e non tornerò questa volta. Quindi, se voglio un smartwatch, sarà Android Wear o Samsung.

Se stai cercando un smartwatch Android che è altrettanto funzionale come Apple Watch, potresti essere fortemente pressato, ma avrai grandi esperienze con alcune delle opzioni top-of-the-line.

Guide

Come attivare la Dark Mode su Nintendo Switch

marzo 13, 2017

Il bianco è troppo luminoso quando giochi al buio? Per fortuna, Nintendo Switch ha la Dark Mode! vediamo come abilitarla.

Un’interfaccia utente a tema bianco ha una estetica emette molta luce. È bello ma non tutti vogliono un’interfaccia bianca, soprattutto se si sta cercando di giocare di notte.

Come attivare la Dark Mode su Nintendo Switch

  • Apri le Impostazioni di sistema dalla schermata Home dalla tua Nintendo Switch.
  • Scorrere verso il basso e selezionare temi.
  • Selezionare Basic Black.

Fatto questo la Dark Mode apparirà sul tablet Switch, e sullo schermo del televisore quando la Switch è collegata al dock.

Guide

Come regolare rapidamente la luminosità del Nintendo switch

marzo 8, 2017

Scopri le Impostazioni rapide del Nintendo switch, sono super utili, soprattutto per i controlli di luminosità!

 

Nell’ultima console di Nintendo l’autoregolazione della luminosità funziona molto bene ma può capitare di dover aumentare o diminuire la luminosità manualmente per adattarsi al meglio ad ogni situazione.

Più velocemente è possibile regolare la luminosità, più velocemente si può tornare a giocare. Ecco il modo più veloce per effettuare tale operazione grazie alle Impostazioni rapide.

Non importa dove ti trovi nel sistema operativo Switch o a che gioco si sta giocando, la luminosità e altre impostazioni rapide sono sempre disponibili tenendo premuto il pulsante Home. Tenere premuto il tasto Home e un menù laterale nero apparirà sulla parte destra dello schermo. Una di queste opzioni è la luminosità, che è uno slider di scorrimento grazie al quale è possibile regolare in base alle vostre esigenze. Far scorrere verso destra per rendere lo schermo più luminoso, e verso sinistra per rendere lo schermo più scuro.

Grazie a questa schermata è inoltre possibile controllare l’autoregolazione della luminosità. Tramite questo bottone sarà infatti possibile attivare o disattivare tale funzione rapidamente, così la Nintendo Switch provvederà a regolare la luminosità in base alle varie condizioni di luce ambientale.

Questa schermata è chiamata Impostazioni rapide, ed include la modalità aereo per quando si ha bisogno di spegnere il Wi-Fi e dare una rapida occhiata alla batteria rimanente mentre si gioca. Si tratta di una funzionalità davvero utile anche se è un pò nascosta ma vi semplificherà notevolmente la vita mentre giocate e avrete bisogno di settare qualche impostazione.

Guide

Come fare screenshot sul Mac

gennaio 24, 2017

​Come fare screenshot sul mio Mac?

Gli screenshots su Mac sono ottimi per condividere momenti dai tuoi video preferiti, i punteggi più alti nei vari giochi, conversazioni sui social network come Twitter o Facebook, bug che si desiderano segnalare, e tutto quello che vedi sullo schermo.

Catturare lo schermo è super semplice da fare, e siamo felici di mostrarvi come farlo!

Qui ci sono un certo numero di diversi modi, straight-forward per screenshot sul vostro Mac!

Come fare lo screenshot di tutto lo schermo

Aprire tutte le applicazioni e le finestre che si desidera includere nello screenshot, e disporle esattamente nel modo desiderato.

Premi Command + Shift + 3 tutti allo stesso time. Sentirai il suono della fotocamera, e il vostro screenshot apparirà sul tuo desktop in formato .PNG, con il nome screenshot [Data + Ora].

Come fare lo screenshot di una parte dello schermo

Apeite tutte le applicazioni e le finestre di cui desiderate fare gli screenshot, e disponetele esattamente nel modo in cui volete salvarli.

Premere Command + Maiusc + 4 tutti allo stesso tempo.

Posizionare il nuovo cursore a forma di croce in un angolo dell’area che si desidera acquisire (ad esempio, in alto a sinistra), e cliccare e tenere premuto.

Trascinate il puntatore verso l’angolo opposto (per esempio, in basso a destra).

Il reticolo mostra il numero preciso di pixel, se si desidera una dimensione specifica (o anche di misurare). Tenere premuto Opzione per cambiare il punto di blocco al centro dell’area. Tenere premuto Shift per bloccare tutti i lati.

Quando avrai selezionato l’area corretta lascia andare il pulsante del mouse o il trackpad. Tutto ciò che è contenuto nel contorno sarà salvato come screenshot.

Sentirete il suono dello scatto della fotocamera, e apparirà il vostro screenshot sul desktop in formato .PNG, con il titolo screenshot[Data + Ora].

Apple

Come escludere i file dal backup di Time Machine

gennaio 11, 2017

A volte non si vuole che Time Machine esegua il backup di alcuni file. Ecco come fare.

Time Machine, applicazione di backup integrato nel sistema operativo di Apple, è piuttosto intelligente sul capire cosa salvare e cosa non salvare del vostro Mac. OS X di default esclude un sacco di file da Time Machine di Apple di cui il Mac non ha bisogno per funzionare dopo il ripristino da un backup. Però per rendere più veloce tale procedura si possono eliminare file dalla lista di Backup. Potrebbe trattarsi di file di grandi dimensioni, di file temporanei occupano solo spazio inutilmente, o file privati ​​che non si desidera vengano duplicati. In qualsiasi caso, con un paio di modifiche semplici, è possibile eliminare alcuni file e rendere più veloce tale procedura e far occupare meno spazio sulla Time Machine.

Se volete dare un’ occhiata all’elenco delle esclusioni dal Backup di Time Machine vi basterà recarvi nella seguente cartella e aprire il file .plist

/System/Library/CoreServices/backupd.bundle/Contents/Resources/StdExclusions.plist

(È possibile copiare questo testo, andare al Finder, fare clic sul menu Vai, selezionare Vai alla cartella e incollare tale testo.)

Ma ci sono altre situazioni in cui si vorrebbe escludere determinati file da sottoporre al backup da Time Machine. Ad esempio la cartella sincronizzata con Dropbox o Drive. Il mio attuale Dropbox ha più di 10 GB di file al suo interno e visto che si trovano sul Cloud non serve che siano inclusi nel backup.

Un altro caso in cui escludere i file sono ad esempio film o serie tv che si scarica per guardarli a piacimento e visto che occupano dai 100MB fino a qualche giga per film è meglio tenerli su delle chiavette USB o su un Hard Disk esterno.

Come escludere i file da Time Machine

Tenere premuto il tasto di comando e digitare la barra spaziatrice per far apparire Spotlight.

Digitare Time Machine e aprire le preferenze di sistema (non l’applicazione).

Fare clic sul pulsante Opzioni … nell’angolo in basso a destra nella schermata di Time Machine.

Fare clic sul pulsante più (+) poi passare alla cartella che si desidera escludere. Fare clic sul pulsante Escludi.

Fare clic su Salva.

Time Machine vi dirà esattamente quanto megabyte si sta risparmiando, e tenterà di stimare le dimensioni di un backup completo con le esclusioni in atto.

Android

Come ripristinare le applicazioni e le impostazioni del tuo nuovo telefono Android

gennaio 11, 2017

Hai appena acquistato un nuovo telefono? Fantastico! Ecco come è possibile ripristinare le applicazioni e le impostazioni dal tuo vecchio dispositivo.

Google tiene sempre sincronizzati gli eventi del calendario, contatti, documenti Drive, le impostazioni di Gmail e altre informazioni relative all’account su più dispositivi, e dal momento che Android 5.0 Lollipop Google ha iniziato ad offrire la possibilità di ripristinare le applicazioni di un vecchio dispositivo su uno nuovo. Con Marshmallow, questo funzione è stata ampliata per includere i dati delle applicazioni e impostazioni di sistema, con tutte le informazioni memorizzate nel cloud.

Se utilizzate il launcher di Google Now lo sfondo della schermata iniziale, le icone e il layout dei widget come così come la struttura delle cartelle è stato salvato nel cloud, questo consente di ripristinare le impostazioni su un nuovo dispositivo e mantenere il layout schermata iniziale.

Ma dove vengono memorizzati tutti questi dati? Google esegue il backup dei dati delle applicazioni assegnando 25MB per ogni app. I dati utilizzati dal sistema di backup non contano per la quota di archiviazione. Gli sviluppatori possono scegliere di selezionare quali dati dell’applicazione vengono memorizzati nel cloud.

Ecco come è possibile ripristinare le applicazioni e le impostazioni quando si passa a un nuovo telefono Android.

Come attivare il servizio di backup Android

Per prima cosa, assicurarsi di avere il servizio di backup in esecuzione sul telefono corrente.

  • Aprire Impostazioni dalla schermata iniziale o dal menù applicazioni.
  • Selezionare Backup e ripristino.
  • Selezionare il backup dei dati.
  • Attivare il backup dei dati.
  • Selezionare Indietro per tornare a Backup e ripristino.
  • Verificare che l’account corretto di Google sia associato nei Backup.
  • Attivare il Toggle Ripristino automatico per ripristinare automaticamente le impostazioni durante l’installazione di un app.

Ora che hai attivato il servizio di backup di Android, le impostazioni di sistema e i dati delle applicazioni verranno salvati automaticamente. Quando passerai a un nuovo telefono, potrai fare affidamento su questo servizio di Google per ripristinare le impostazioni, applicazioni e dati associati.

Come ripristinare applicazioni e servizi su un nuovo telefono Android

Il ripristino applicazioni è semplice se si sta utilizzando un dispositivo con a bordo Lollipop. Questa impostazione è disponibile alla prima accensione o subito dopo un reset di fabbrica.

  • Selezionare la freccia nella schermata di benvenuto per iniziare a configurare il dispositivo.
  • Selezionare la lingua di sistema.
  • Accedere alla rete Wi-Fi.
  • Selezionare Accetta e continua.
  • Si può facilmente copiare gli account Google, le applicazioni e i dati da un altro dispositivo, ma per ora, non utilizzeremo questa opzione.
  • Accedi al tuo account Google.
  • Toccare Accetta per accedere al tuo account Google.
  • Nella pagina dei servizi di Google, è possibile selezionare, se si desidera abilitare, il servizio di backup per il tuo account.
  • Scegliere le preferenze, e selezionare Avanti.
  • Se si desidera aggiungere un altro account di posta elettronica, è possibile farlo nella sezione Aggiungi email. In caso contrario, basta selezionare Non ora e premere Avanti.
  • Si aprirà una pagina che ci consentirà si selezionare da quale dispositivo effettuare il ripristino.
  • Verrà visualizzato un elenco di tutti i dispositivi precedenti, e quando hai utilizzate l’ultima volta.
  • Selezionare un dispositivo per vedere tutte le applicazioni disponibili per il ripristino.
  • Se si desidera ripristinare tutte le applicazioni e le impostazioni, basterà selezionare Ripristina.
  • Non vuoi che sia ripristinato tutto? Seleziona la freccia accanto a ripristinare tutti.
  • Selettivamente scegliere quali applicazioni si desiderano ripristinare.
  • Seleziona Ripristina per recuperare le applicazioni e le impostazioni selezionate dal cloud.
  • A questo punto è possibile impostare la sicurezza di impronte digitali e attivare Google Now.

Questo è tutto! Una volta che l’installazione iniziale è stata completata, le applicazioni e le impostazioni verranno ripristinate in background.

Come vedere la quantità di dati sincronizzati nel cloud

Anche se non è possibile visualizzare i dati presenti nel backup sul cloud, si può vedere la quantità di dati app memorizzata. Ecco come fare:

  • Aprire Google Drive dalla schermata iniziale nel menù delle app.
  • In I miei file, aprite il menu laterale dall’angolo in alto a sinistra.
  • Passare a Impostazioni.
  • Toccare Gestione backup.
  • Verrà visualizzato un elenco di tutte le applicazioni che utilizzano il servizio di backup.

Il sistema di backup funziona bene per il ripristino di applicazioni e impostazioni di sistema, ma per quanto riguarda i dati applicazione si possono riscontrare dei problemi.

La capacità di ripristinare le applicazioni e le impostazioni è disponibile su tutti i telefoni attuali con sistema operativo Android 6.0 e versioni successive, ma alcuni telefoni con supportati non offrono tale funzione come i recenti Xiaomi, per esempio, non offrono il servizio di ripristino a tutti.

Apple

Come aprire le applicazioni di sviluppatori non identificati su MacOS Sierra

gennaio 5, 2017

Il sistema di sicurezza di Apple ha una caratteristica che limita il tipo di applicazioni che possono essere scaricati su un Mac. Per impostazione predefinita tale funzione permette solo di scaricare applicazioni da App Store. È possibile modificare le impostazioni per consentire i download da App Store e dagli sviluppatori certificati, che sarebbero gli sviluppatori che hanno ottenuto un certificato da Apple.

In passato questa impostazione era usata per usato per permettere di installare qualsiasi tipo di app anche da sviluppatori non certificati, ma Apple ha rimosso tale opzione in MacOS Sierra. Così, ora, si deve confermare il permesso ad ogni singola applicazione, proveniente da uno sviluppatore non identificato, quando si tenta di aprirne una.

Ma c’è un modo per tornare alle impostazioni precedenti di sicurezza, che consentono di scaricare le applicazioni da qualsiasi parte, utilizzando il terminale.

Come aprire un app da uno sviluppatore non identificato

È possibile eseguire applicazioni che hai scaricato direttamente da Internet che provengono da sviluppatori che non sono registrati con Apple semplicemente cliccando OK quando si apre un’applicazione.

  • Dopo aver scaricato un app da uno sviluppatore non identificato, trascinarlo nella cartella Applicazioni.
  • Quindi trascinare la nuova applicazione nella cartella Applicazioni
  • Selezionare l’applicazione.
  • Fare clic su Apri.
  • Fare clic su Apri per confermare che si desidera completare l’azione.
  • Selezionare l’applicazione, quindi fare clic con il tasto destro, e poi selezionare Apri

Facendo questa procedura d’ora in poi tale applicazione si avvierà senza richiedere nuovamente il permesso.

Come ripristinare l’impostazione “Dovunque” in Sicurezza e Privacy

Se il pensiero di dover ogni volta effettuare l’operazione sopra descritta sembra arduo puoi reimpostare la possibilità di aprire le applicazioni scaricate da Dovunque. Tutto ciò che serve è una linea di comando da scrivere nel terminale. Questa procedura comporta qualche rischio per il vostro computer quindi non ci assumiamo nessuna responsabilità per danni al vostro Mac.

  • Chiudere Preferenze di Sistema sul vostro Mac.
  • Apri Terminale.
  • Digitare il seguente comando:

    sudo spctl –master-disable

  • Premere Invio sulla tastiera.
  • Inserire la password di amministratore.
  • Premere Invio sulla tastiera.

L’impostazione “Dovunque” è stato ripristinato e sarà inoltre selezionata come impostazione predefinita. È possibile confermare le modifiche aprendo Preferenze di Sistema e selezionando Sicurezza e Privacy.

Apple

Come eseguire il backup del Mac con Time Machine

gennaio 4, 2017

Time Machine è un software di backup integrato direttamente nel Mac.
Questa funzionalità è stata introdotta con OS X 10.5 Leopard ed è tuttora presente. Se non lo hai mai usato, Time Machine è uno dei modi più semplici per eseguire il backup del Mac, ed è ottimo per il recupero di singoli file che hai eliminato o per ripristinare l’intero disco rigido in caso di una “catastrofe”.

Come funziona Time Machine?

Time Machine funziona con qualsiasi disco rigido collegato al computer tramite USB, FireWire o Thunderbolt; supporta inoltre Time Capsule di Apple e dischi di backup collegati in rete, a condizione che i dischi supportano Apple File Protocol (AFP) in poche parole la condivisione di file. Appena si collega un disco rigido al Mac è possibile utilizzarlo per effettuare i backup di Time Machine.

Quando si abilita tale funzione, il software di backup di Apple provvederà ad intervalli di tempo variabili a creare delle copie di tutti i file e cataloghi presenti sul disco del Mac e a spostarle sul disco rigido esterno che avete collegato o alla Time Capsule collegata alla rete. Si può eseguire il backup dell’intero contenuto del disco rigido ad intervalli orari, giornalieri o settimanali; quando l’unità sarà piena, Time Machine, provvederà a eliminare i backup più vecchi e sostituirli con versioni più recenti.

Questo processo è molto meglio rispetto al copiare i dati sul cloud o clonare l’intero disco di sistema in un disco rigido esterno, visto che non c’è bisogno di ripristinare il disco rigido completo se si perde un solo file, quindi si possono recuperare singole immagini, cartelle o progetti dal suo backup a grazie al suo sistema di copie temporali a strati.

Se utilizzi OS X Yosemite o una versione successiva su un computer portatile attivando Time Machine, potrai anche ottenere automaticamente una funzione chiamata snapshot locale; questo permetterà al tuo computer portatile di eseguire il backup una volta al giorno (o una volta alla settimana), mentre si è lontani dal disco di Time Machine.

Per utilizzare gli snapshot locali si andrà ad utilizzare un po ‘del disco rigido di sistema, ma se lo spazio su quest’ultimo iniziasse a scarseggiare saranno eliminati automaticamente i vecchi backup in modo da avere almeno il 20 per cento di spazio libero sul disco rigido.

Posso escludere i dati dal mio backup?

Sì. In Preferenze di Sistema> Time Machine, fari clic sul pulsante Opzioni per selezionare tutti i file che non dovranno essere sottoposti al backup.

Come abilitare macchina backup di Time sul vostro Mac

  • Seleziona Preferenze di Sistema dal menu Apple.
  • Scegli l’icona di Time Machine.
  • Fai clic su Seleziona disco di backup.
  • Seleziona il disco che desideri venga utilizzato come disco di backup di Time Machine.

Controlla che sia selezionata l’opzione esegui backup automaticamente così da consentire al sistema di creare i backup del Mac automaticamente ad intervalli prestabiliti.

Come ripristinare i file da un backup di Time Machine

  • Seleziona Preferenze di Sistema dal menu Apple.
  • Scegli l’icona di Time Machine.
  • Seleziona la casella accanto a Mostra Time Machine nella barra dei menu.
  • Fai clic su Inserisci Time Machine dopo aver fatto clic sull’icona di Time Machine nella barra dei menu.
  • Trova il file o la cartella che vuoi ripristinare e fare clic su Ripristina.

Time Machine automaticamente copierà automaticamente il vecchio file nella posizione originale sul disco rigido.

Come ripristinare il disco rigido da un backup di Time Machine

Sia se stai avendo grossi problemi con il disco rigido del Mac o dopo l’acquisto di un nuovo Mac, Time Machine può aiutarti a portare il Mac ad uno stato precedente.

  • Accendi il Mac e tieni premuto il tasto Cmd + R per far partire la partizione MacOS Recovery. Il Mac dovrebbe avviarsi mostrando una schermata che dice MacOS Utilities.
  • Seleziona Ripristina da backup di Time Machine e fai clic su Continua.
  • Leggi le informazioni sulla pagina di ripristinare il sistema e fai clic su Continua.
  • Seleziona il backup di Time Machine e fai clic su Continua.
  • Seleziona il backup più recente del disco rigido e fai clic su Continua. Il Mac quindi ripristinerà il backup di Time Machine; una volta fatto si riavvierà automaticamente.

Se hai dovuto sostituire il disco rigido con uno nuovo vuoto, il Mac non sarà in grado di fare il boot dalla partizione MacOS Recovery. Ma non temere, è possibile recuperare direttamente dal disco di backup di Time Machine, basta tenere premuto il tasto Opzione all’ avvio del Mac; da qui sarai in grado di selezionare il disco di backup di Time Machine come unità di avvio, e procedere al ripristino direttamente da lì.

Apple

Come trasferire i dati dal vecchio iPhone al nuovo iPhone 7

dicembre 30, 2016

Qual è il miglior modo e il più semplice per trasferire tutti i dati dal vostro vecchio iPhone al vostro  nuovo  iPhone 7? Segui la guida .

Quando comprate il vostro nuovo iPhone 7 lucido o opaco, sarà necessario spostare tutti i vecchi dati al vostro nuovo account. Sia che si stia utilizzando iTunes un cavo, o  iCloud e Internet, la prima cosa che dovete fare è eseguire il backup del vecchio iPhone, quindi ripristinare tutto per il vostro nuovo iPhone. Il processo è semplice, ma io vi guiderò attraverso ogni passo del procedimento!


Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iTunes

Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iCloud

Come trasferire i dati al nuovo iPhone da un vecchio Android, Windows, o smartphone Blackberry

Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iTunes


Qui è l’affare: Se si effettua un backup criptato del vostro vecchio iPhone utilizzando iTunes, quindi ripristinare il vostro nuovo iPhone, saranno riportate la maggior parte – se non tutte – le informazioni sulle password con esso. Questo ti risparmierà un sacco di tempo e fatica sempre impostando il backup.


Si ha bisogno di un cavo lighting USB (o 30 pin dock a USB se si dispone di un iPhone 4s o precedente), e ci si può comunque avere applicazioni di ri-scaricare – App Store ti dà versioni leggermente differenti per ciascun dispositivo, ottimizzato per funzionare meglio su quell’ hardware specifico – ma nel complesso  trovo che sia molto più veloce.

  • Assicurarsi che si stia usando la versione più recente di iTunes.
  • Collegare il vecchio iPhone al Mac o PC Windows.
  • Lanciare iTunes.
  • Fare clic sull’icona iPhone nella barra dei menu quando viene visualizzato.
  • Fare clic su Back Up Now.
  • Cliccare su Encrypt backup e aggiungere una password.
  • Saltare applicazioni di backup, se richiesto. (Che sarà probabilmente ri-download in ogni caso.)
  • Scollegare il vecchio iPhone quando fatto.
  • Spegnere il vecchio iPhone.
  • Prendete la carta SIM dal vostro vecchio iPhone. 
  • Attendere che il backup sia completato prima di procedere.
  • Mettere la scheda SIM nel nuovo iPhone.
  • Accendere il nuovo iPhone.
  • Collegare il nuovo iPhone al Mac o PC Windows.
  • Far scorrere per impostare sul vostro iPhone.
  • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
  • Selezionare Ripristina da backup di iTunes.
  • Su iTunes sul tuo Mac o PC Windows, selezionare Ripristina da questo backup.
  • Scegliere il tuo backup recente dalla lista.
  • Inserire la tua password se il backup è stato crittografato.

Mantenere l’ iPhone collegato a iTunes fino a quando il trasferimento è completo, e il Wi-Fi fino a quando tutti i re-download sono completi. A seconda della quantità di dati si devono ri-scaricare, tra cui musica e applicazioni, potrebbe richiedere un po ‘.

Il vostro iPhone potrebbe surriscaldarsi notevolmente, e potrebbe consumare molta batteria per le prime ore o anche un giorno o per le radio di lavoro e l’indicizzazione Spotlight sistema di ricerca. Basta lasciarlo finire.

Come trasferire i dati al nuovo iPhone utilizzando iCloud

Se si utilizza il servizio online di Apple, iCloud, per eseguire il backup iPhone, quindi è possibile trasferire tutti i dati su modalità wireless. A seconda di quando è stato l’ultimo backup, tuttavia, si potrebbe scegliere di avviare manualmente un backup prima di effettuare un trasferimento. Sarà così garantito che sia tutto il più aggiornato possibile.

  • Prendere il vecchio iPhone.
  • Assicurarsi che l’ iPhone o iPad sia collegato al Wi-Fi. (Collegare alla presa della corrente l’iPhone prima di effettuare il prossimo passaggio).
  • Impostazioni di avvio dalla schermata Home.
  • Toccare iCloud.
  • Toccare Backup.
  • Toccare Back Up Now.


Quando il backup è fatto, spegnere il vecchio iPhone.

Prendere la carta SIM dal vecchio iPhone. (Se non si dispone di una nuova o separata scheda SIM per il nuovo telefono.)

Attendere che il backup sia completato prima di procedere.

  • Mettere la scheda SIM nel nuovo iPhone. 
  • Accendere il nuovo iPhone.
  • Far scorrere per impostare.
  • Seguire le istruzioni per scegliere la lingua e configurare la rete Wi-Fi.
  • Selezionare Ripristina da backup di iCloud.
  • Accedere all’account iCloud. (Il tuo ID Apple.)
  • Toccare Avanti.
  • Accettare i Termini e Condizioni e Confermare.
  • Scegliere il backup recente dalla lista.
  • Inserire la password iCloud quando e se richiesto.

A seconda della quantità di dati si deve ri-scaricare, tra cui musica e applicazioni, potrebbe volerci un po’ per il trasferimento e per il completamento della procedura. Vi consigliamo caldamente di rimanere su Wi-Fi, per quanto possibile così da accelerare il procedimento.

Durante questa fase l’iPhone potrebbe surriscaldarsi, e il livello della batteria potrebbe diminuire drasticamente. Non ti preoccupare, questo è dovuto all’utilizzo di internet e del processore che sta facendo gli straordinari per rimettere tutto a posto,.

Come trasferire i dati al nuovo iPhone da un vecchio Android, Windows, o smartphone Blackberry

Se il tuo telefono ha a bordo Android, Windows Phone o BlackBerry, è possibile spostare alcuni dei tuoi dati, ma non è possibile trasferire le applicazioni.

Come passare ad un iPhone da uno smartphone Android

Come passare ad un iPhone da un Windows Phone

Come passare ad un iPhone da BlackBerry

Altre domande circa il trasferimento dei dati?

In caso di problemi, o qualsiasi altra domanda sul trasferimento dei dati al nuovo iPhone, scrivilo nei commenti.